«

»

Alimento della settimana (kefir)

Immagine

Il kefir è un prodotto alimentare derivato dal latte che si presenta in granuli composti e uniti tra di loro dall’aspetto molto simili alle capocchie del cavolfiore, i cosiddetti kefiran. Il kefir contiene svariati microorganismi, lieviti e batteri provenienti dallo stomaco dell’animale da cui si preleva il latte (capre, pecore o vacche). Attraverso la fermentazione di questi granuli nel latte si ottiene la bevanda omonima di consistenza cremosa, gusto acidulo e dolce, fresca e nutriente.

Il kefir è originario delle zone caucasiche, dove il termine kefir significa “miglio del profeta”, in quanto secondo la leggenda fu Maometto in persona a donare alle popolazioni del Caucaso i primi grani di kefir.

Nel 1908, fu il biologo russo Mecnikov, premio Nobel per la Medicina, a portare il kefir ad un livello di conoscenza mondiale, attraverso i suoi studi sulla longevità delle popolazioni caucasiche che, secondo lui, sarebbe da attribuire proprio al frequente consumo di kefir, dotato, in quanto acido lattico, della capacità di ritardare l’invecchiamento.

La preparazione del kefir è molto simile a quella dello yogurt:  si acquistano i granuli di kefir, si mettono a bagno nel latte dentro un contenitore di vetro coperto, si lascia fermentare per un paio di giorni, si filtra e si consuma subito oppure lo si conserva in frigorifero.

Il kefir è ricco di fermenti lattici, sali minerali, amminoacidi, vitamine e proteine, in particolar modo di acido folico, calcio, magnesio, cobalamina e biotina.

Condividi:
Share this page via Email Share this page via Facebook Share this page via Twitter

Permalink link a questo articolo: https://www.katieguarato.it/alimento-della-settimana-kefir/